Lo specialista del pulito

Feng Shui Casa Ufficio

pubblicato il 20 02 2007 | Comments 1

Image Hosted by ImageShack.us
Photo by Galisteo’s


Una pratica antichissima che ci puà aiutare in casa e in ufficio, il Feng Shui

Da Alice Casa….Forse non tutti siamo pratici di Feng Shui (l’antica pratica cinese di organizzazione dello spazio in relazione alle energie presenti nell’ambiente), ma c’è una branca di questa filosofia che puà interessare chiunque possiede una casa e, soprattutto, se ne prende cura. A diffondere il verbo dello “Space Clearing” è Karen Kingston, che in merito ha pubblicato due libri ampiamente considerati nel mondo anglosassone e tenuto workshop in molti paesi. Space Clearing è il termine coniato dall’autrice per definire “l’arte di purificare e consacrare le energie presenti negli edifici“.Si parte dal principio, condiviso con il Feng Shui, della necessità  di ordine e di rigore e lo si applica alla pulizia domestica. La Kingston accusa il cosiddetto “clutter“, ovvero quel miscuglio di cose inutili e incompiute che tendiamo a stipare nei meandri delle nostre case, di accumularsi là  dove le energie stagnano.
D’altra parte, le energie stagnano e non si liberano là  dove si accumulano troppe cianfrusaglie e oggetti indesidarati. Il “clutter” è un sintomo di cià che sta accadendo nelle nostre vite: chi mette mano a cassetti e armadi stratificati, dunque, si disfa non solo di capi e oggetti superflui, ma anche di legami con il passato e blocchi mentali che impediscono a nuove e migliori energie di fluire nelle nostre vite. Non per niente, per sottolineare la simbolicità  di tali gesti, la Kingston consiglia di tenere nella propria casa una vera e propria cerimonia domestica, completa di incensi, altari e campanelli.Senza ricorrere a tanto, il gesto liberatorio di eliminare vecchi vestiti e souvenir improbabili giova a tutti: quindi forza! angolo per angolo, setacciate la vostra casa e liberate le vostre energie, seguendo un percorso Feng Shui:

Individua le zone
Ci sono zone deputate alle cianfrusaglie, (ripostigli, cabine armadio, soffitte e cantine, che è bene ripulire periodicamente) e altre meno: controlla gli spazi dietro le porte, nei corridoi, sotto i letti, sopra il guardaroba… di sicuro qui troverai qualcosa che è possibile eliminare.

Il momento
Partendo dal presupposto che ogni momento è quello giusto, sfrutta perà certe situazioni particolari: in primavera, di ritorno da una vacanza, quando traslochi, dopo una malattia, quando cambi il lavoro, quando inizi una nuova relazione.

Gli scatoloni
Ne servono cinque: uno per la spazzatura, uno per gli oggetti da riparare/rinnovare, uno per gli oggetti da regalare, scambiare, vendere, uno per gli oggetti in transito da una parte all’altra della casa ed eventualmente lo scatole degli oggetti “problematici”.

Fare ordine senza eliminare
Non è detto che devi sempre liberarti delle vecchie cose: a volte le devi semplicemente ricollocare nel loro giusto posto o assegnargliene uno se ancora non lo hai fatto.

Eliminare
E’ la tappa finale e fondamentale, ci insegna la Kingston: allontana da casa gli scatoloni con le cianfrusaglie che hai eliminato.

Svuota quotidianamente i cestini
Fallo a fine o a inizio giornata e assicurati di averne a sufficienza in giro per la casa.



Condividi:

commenti

  1. caterina 24/03/2009

    per favore sapete dirmi quale è l’orientamento giusto del letto o della cucina rispeto alle camere daletto? ringrazio Caterina

lascia un commento

Inserisci il codice di controllo *

Ecoitalia evolution s.r.l. Via Roma, 9 24020 Songavazzo BG PI 03781370162 CF 03781370162 Tel.3487919400 | [javascript protected email address] || privacy | credits
Twitter widget by Rimon Habib - BuddyPress Expert Developer