Lo specialista del pulito

L’Olio extravergine di oliva visto da Lo Specialista del pulito

pubblicato il 29 03 2013 | Comments 0

 

Piccoli piaceri della vita.

Li definisco cosi, sono quei momenti in cui ti prendi lo spazio per gustarti le cose che veramente ti piacciono e che ti fanno stare bene, per esempio vi voglio parlare di quando, dopo una giornata di lavoro decido di cucinarmi una pastasciutta, senza non potrei vivere, possibilmente quella trafilata in bronzo e non in oro, asciuga troppo, ed essiccata  a bassa temperatura, sinonimi di un prodotto buono fatto ricercando l’eccellenza.

 

 

La metto sul piatto fumante e faccio scendere con movimenti circolari un filo interminabile di olio extravergine di oliva che a me piace di sapore delicato e fruttato,  per poi spolverare con pepe nero.Da qui ho la conferma che la buona cucina non può prescindere dalla bontà della materia prima.

 

Siamo abituati a mangiare olio extravergine di oliva che troviamo comunemente in distribuzione e il nostro palato si è talmente omogenizzato che non ci accorgiamo che quello che mettiamo sulle nostre tavole spesso è rancido, praticamente andato a male.

 

Questo succede perché è un alimento come potrebbe essere il burro e quindi si ossida e invecchia facilmente, basta sottovalutarne la corretta conservazione e in poco tempo dobbiamo buttare via tutto.

 

Non sono un oli viticoltore ma per curiosità e passione assisto, ogni tanto, a incontri fra piccoli produttori di olio extravergine di oliva e se da una parte, per fare un buon prodotto, serve la cura delle piante e la giusta irrigazione, la dove ce nè la necessità perché per esempio le piante che crescono in zone aride sono abituate a vivere di poca acqua e quindi resistono, dall’altra centra anche la pulizia, infatti i sacchi e le cassette che vengono utilizzati per il trasporto, che dovrebbe avvenire entro poche ore dalla frangitura, al frantoio devono essere assolutamente puliti e non contaminati, pena un risultato non soddisfacente per i palati fini in quanto influenzato da batteri e muffe.

 

L’olio extravergine di oliva teme la luce, il calore e le temperature troppo fredde e soprattutto va consumato entro un anno dalla spremitura.

 

 

Copyright © 2013 Lo Specialista del Pulito



Condividi:

Nessun commento presente.

lascia un commento

Inserisci il codice di controllo *

Ecoitalia evolution s.r.l. Via Roma, 9 24020 Songavazzo BG PI 03781370162 CF 03781370162 Tel.3487919400 | [javascript protected email address] || privacy | credits
Twitter widget by Rimon Habib - BuddyPress Expert Developer