Lo specialista del pulito

Si abbassa la potenza degli aspirapolvere per innalzare l’ipocrisia galoppante e strisciante

pubblicato il 05 09 2014 | Comments 0

Foto scattate dal “Polveroso”


 

E’ lo stesso ragionamento che si è sempre fatto per le automobili, pubblicizzare ed enfatizzarne i cavalli/velocità ma sulle strade la media oraria di percorrenza è nei casi  migliori di  50 chilometri l’ora.

 

Questo perché la massima preoccupazione non è mai stata quella di fare strade che abbiano una logica umana ma quella di progettare motori sempre più potenti, come se uno quando esce di casa al mattino dovesse recarsi su Marte e ha pure fretta.

Se in Europa si preoccupassero delle cose serie e la smettessero, siamo gia molto bravi in Italia, di aggiungere burocrazia e norme che come in questo caso non sono nemmeno supportate da dati certi, infatti non è affatto provato che se uso il mio aspirapolvere con una potenza inferiore ci sia poi tutto sto risparmio energetico, anche perché se per ottenere lo stesso risultato lo devo tenere acceso più tempo di che cosa stiamo parlando ?

 

Dal primo di Settembre comunque non sarà più permesso vendere aspirapolvere con una potenza superiore ai 1600 watt (ora il limite è di 1800 watt).

Visto che cerano potevano abbassare ulteriormente la potenza, per aspirare la polvere in casa ne basterebbero 3/400 di watt e se sei bravo a progettarlo anche meno visto che è una questione di “depressione”.

 

Tranquillizzo tutti i possessori del famigerato aspirapolvere travestito da folletto che in europa hanno pensato a loro (Forse perché la casa madre è “tetesca” di Germania) infatti dal 2017 la potenza verrà ulteriormente abbassata, guarda caso la porteranno a 900 watt che corrispondono alla dotazione dell’aspirapolvere di Wuppertal.

Bravi



Condividi:

Dyson

pubblicato il 13 11 2012 | Comments 0

Durante la preparazione dei video che poi vedete pubblicati mi capita di partire con il giusto piglio e poi inciampare, ma questo mi diverte.

 

Un anteprima di quelli dedicati a Dyson, gli aspirapolvere evoluti per il domestico, lo sto provando e nel frattempo vi faccio vedere cosa è successo.

 



Condividi:

Rosso pomodoro. Come pulire una lavatrice o un frigorifero

pubblicato il 19 10 2011 | Comments 0

 

Il cancello-scultura “Inno al sole” di Arnaldo Pomodoro  all’ingresso dell’ azienda vinicola Ca del Bosco a Erbusco, in Franciacorta, provincia di Brescia.

 

Mi piace andare alla ricerca dei collegamenti che si creano fra le varie situazioni del vivere quotidiano.Penso all’impasto del panettiere o a quello del muratore o dell’imbianchino piuttosto che del pizzaiolo, c’è sempre dell’acqua che si impasta con delle polveri che cambiano in base all’utilizzo che se ne deve fare.

Se infatti vado al negozio per prendere della conserva di Pomodoro si potrà  pensare che ho amici a cena e mai che abbia deciso di fare le pulizie.

 

Il frigorifero o la lavatrice è ricoperto dal fastidioso ingiallimento, (solitamente si crea sullo smalto), e non volete ricorrere a metodi invasivi utilizzando prodotti chimici, vi posso dare una ricetta che non soddisferà  di certo  il vostro palato ma senza dubbio aiuterà  il belvedere nella vostra abitazione.

 

Mescolate in una bacinella aceto rosso e conserva di pomodoro (se fatta in casa è meglio), in parti uguali, usando un panno stendete il composto sulla parte interessata e strofinate delicatamente e vedrete risplendere la luce.Se necessario ripetete l’operazione fino al raggiungimento del pulito ottimale.

Il pulito ci rende felici

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi:

Va bene l’aspirapolvere ma io rivoglio il buon vecchio asciugamano, dal Parrucchiere

pubblicato il 03 11 2010 | Comments 1

Photo by web

Dopo la doccia o un bagno rilassante a base di: Giusta luce, candele profumate, giusta musica, giusta donna, che bello farsi strofinare da un asciugamano in cotone o spugna morbido e  profumato, la sensazione è impagabile.

Adesso va di moda l’aspirapolvere (rumoroso e antiestetico) anche per asciugare i capelli e io di aspirapolvere ne vedo e sento già  abbastanza figuriamoci se anche quando vado dalla mia parrucchiera, tanto carina, mi devo far aspirare la testa, con il pericolo che mi si sfilino anche gli ultimi ciuffi che resistono al tempo che passa inesorabile.

Pochi capelli esigono più attenzione e più delicatezza quindi chiedo, dopo lo sciampo, sempre profumato che ti viene voglia di mangiarlo, che mi si coccoli con una buona spugna, quella che si utilizzava una volta tanto per intenderci, morbida e giustamente profumata.

Tutto questo unito alla delicatezza manuale della dolce fanciulla mi compensa la nostalgia del capello perduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi:

Pulire con prodotti Naturali Gomma da masticare, Ferro da stiro, Mobili laccati, Bronzo, Linoleum, Tovaglia, Cattivi odori

pubblicato il 12 03 2010 | Comments 0

Photo by web

  • Gomma da masticare sui vestiti ?

Per togliere la gomma da masticare premici sopra dei cubetti di ghiaccio finchè si indurisce e si stacca. Poi adopera uno smacchiatore per eliminare le ultime tracce.

  • Ferro da stiro sporco ?

Se la piastra del ferro non scorre più prova a strofinarla a caldo con uno straccio imbevuto d’aceto: ritornerà  come nuova.

  • Come si puliscono i mobili laccati

Miscela in uno spruzzino shampoo neutro con acqua: è ottimo per sgrassare e rigenerare i mobili laccati.

  • Come si lucida il bronzo

Il bronzo lucido si passa con dell’olio d’oliva e successivamente con uno straccio inumidito con acqua e ammoniaca.

  • Come si pulisce il linoleum

Lavalo con una soluzione composta da acqua saponata a cui è stata aggiunto dell’aceto (mezza tazza per ogni mezzo litro di acqua calda). Questa soluzione cosଠcomposta non solo pulisce a fondo, ma rende il pavimento particolarmente lucido e brillante.

  • Cioccolato sulla tovaglia ?

Niente paura, lavala subito con acqua calda molto salata e le macchie spariranno rapidamente.

  • Imbiancatura senza cattivi odori ?

Per far diminuire l’odore della pittura, aggiungi dell’estratto di vaniglia: due cucchiaini per ogni litro di vernice

Se non trovi la soluzione vai allo Shop dove trovi l’esperto che ti risponde



Condividi:

Vorwerk Folletto resiste alla crisi

pubblicato il 09 02 2010 | Comments 0

Photo by web

Intanto questo è un apparecchio che in pochi avranno visto ancora.

Trattasi di uno dei primi aspirapolvere sbarcati sul mercato italiano dalla forma irriconoscibile per quello che poi è diventato negli anni.

Il Folletto, non quello dei boschi ma quello che centinaia di migliaia di casalinghe/i usano quotidianamente per aspirare la polvere delle proprie abitazioni.

Se penso a quelli che negli anni novanta (cerca 5 ), ho venduto ad un sacco di famiglie arrivo tranquillamente a più di mille senza contare quelli che sono stati venduti dagli agenti che coordinavo, insomma un bell’apparecchio solo leggermente costoso.

Sottolineo costoso perchè ben diverso da “caro” come si usa dire.Un buon venditore ma anche chi acquista, deve sapere che costoso sta a significare un prodotto che costa per quello che vale mentre un prodotto “caro” non vale quello che costa.

E’ notizia di questi giorni che l’azienda, Vorwerk Folletto di Vorwerk Management srl che ha sede a Milano nonostante la crisi resiste su dei buoni livelli grazie alla rete vendita di oltre 4mila venditori.



Condividi:

Aspirapolvere – Aspiraliquidi

pubblicato il 08 09 2008 | Comments 0



Aspirapolvere-Aspira liquidi

DERBY

Questo è un aspirapolvere che si adatta a tutte le esigenze, ovviamente trattasi di strumento da utilizzare in ambito casalingo, adatto sia per la polvere che per i liquidi, poco ingombrante e robusto, dotato degli accessori indispensabili.

Quando capita che ci si allaga una stanza di casa o la cantina, di solito, ci dobbiamo attrezzare di pazienza e spendere un sacco di tempo per asciugare bene il pavimento con un mocio o straccio, in questo caso basta attaccare la spina e il problema è risolto.

Qui le caratteristiche riportate dal produttore.

Il costo è di 168,00 ‚¬

  • Escluso trasporto
  • Iva inclusa
  • Garanzia inclusa
  • Per maggiori info mandare una mail qui


Condividi:

Come Pulire il Frigorifero in acciaio inox

pubblicato il 28 04 2008 | Comments 0

Sembra un’ intervento banale ma risulta essere quasi sempre un intervento che ai più risulta sconosciuto, questo perchè la superficie in acciaio dei frigoriferi o dei surgelatori sono in apparenza molto resistenti ma sono allo stesso tempo delicati poichè la superficie è morbida e si segna con estrema facilità .

Infatti basta che usate una qualsiasi spugna anche leggermente abrasiva che si riga tutta irrimediabilmente.

Per questo motivo quando dovete pulire questo tipo di superficie utilizzate un panno morbido con un detergente neutro o leggermente sgrassante.

Ricordatevi che l’acciaio è quanto più bello quanto meno detergenti gli stendete sopra, e se per togliere lo sporco dovete usare dei prodotti molto grassi ricordatevi di risciacquare bene con acqua calda asciugando con un panno di cotone.



Condividi:

Come pulire il Telefonino

pubblicato il 04 05 2007 | Comments 0

717138_39053650.jpg

Photo by Carlos Gustavo Curado

Ci sono in giro più telefonini che persone.

Quindi a grandi linee in Italia circolano circa 60 milioni di telefoni, una cifra spropositata.

E’ ormai diventato come una continuazione della mano e quindi ogni tanto debbiamo pulirlo.

Bene se non sapete come fare seguitemi un attimo, è semplice.

Generalmente abbiamo a che fare con materiali che per l’uso per il quale sono stati creati, risultano resistenti, ma è bene non usare mai dei detergenti troppo aggressivi per evitare di togliere il lucido o intaccare il colore.

Vi consiglio di usare un panno di microfibra con dell’acqua calda e qualche goccia di detergente neutro, potete passare con cura tutto il telefonino, sia la carcassa che lo schermo, con un pennellino se volete potete spazzolare la tastiera.

In fine abbiate cura di asciugare bene con uno strofinaccio di cotone.



Condividi:

Come Pulire il Frigorifero

pubblicato il 27 04 2007 | Comments 0

292393_3390.jpg
Photo by Jyn Meyer

Vogliamo pulire il frigorifero e non abbiamo a disposizione un erogatore di vapore.

Come fare?

Periodo migliore- Prima di andare in vacanza, perchè dovrebbe essere quasi vuoto.

Oppure pieno inverno: Avete la possibilità  di riporre il contenuto in scatole e visto le temperature le potete parcheggiare sul terrazzino.

Cosa serve:

  • Phono ( alternativa contenitore con acqua bollente )
  • Strofinacci di cotone
  • Bicarbonato ( alternativa Aceto )

Procedimento:

  • Quello più semplice, se siete nelle condizioni di poterlo fare, è quello di staccate la corrente alla sera in maniera che al mattino successivo dovrete solo asciugare e passare un panno imbevuto di acqua e aceto o Bicarbonato.
  • Altrimenti potete prendere il phon e sbrinare il freezer in alternativa metteteci dentro una bacinella con acqua bollente e continuate a pulire il resto sempre con il panno imbevuto.
  • Per terminare asciugate bene con dei panni di cotone e riattaccate la spina.


Condividi:

Ecoitalia evolution s.r.l. Via Roma, 9 24020 Songavazzo BG PI 03781370162 CF 03781370162 Tel.3487919400 | [javascript protected email address] || privacy | credits
Twitter widget by Rimon Habib - BuddyPress Expert Developer